Il concetto di “ecologia integrale” indicato da papa Francesco nella Laudato Si’ e ormai fatto proprio da molti, per essere correttamente inteso presenta delle esigenze sia concettuali che pratiche, fuori delle quali diventa fonte di confusione

… La parola “integrale”, a leggerla in modo positivo, vuol dire che riguarda tutti gli aspetti di un certo oggetto

… ecologia invece è impiegata per l’ambiente naturale, ossia non in modo integrale, ma settoriale

… si può partire dalla ecologia ambientale e poi estenderla agli altri ambiti, o si può partire dagli altri ambiti ed estendere la loro ecologia a quella ambientale

… si percorre il primo percorso, che è riduttivo e sbagliato, perché vorrebbe far derivare il più dal meno

… criterio fondante rispettato il quale si rispetta poi anche le altre forme di ecologia in altri ambiti della  vita

… come se gli uomini dovessero imparare dalla natura, ispirarsi per le loro relazioni (che sono di ordine morale, spirituale e religioso) alle dinamiche naturali (che sono di ordine materiale)

… parlano molto di ecologia ambientale ma non parlano mai di ecologia della vita umana

prevale l’idea di collaborare con tutti nel campo dell’ecologia ambientale, anche con movimenti che promuovono l’aborto o il suicidio o l’utero in affitto

     

 

          Laudato Si’

 

Share: