“Vaccino per tutti”, un altro documento vaticano

oltre ad essere un doppione, dice cose diverse dalla Congregazione

… dichiara senza riserve che il vaccino prodotto anche con l’uso di feti di aborto volontario è un non-problema

… La Chiesa ufficiale, in questo anno del Covid, ha sempre rifiutato le interpretazioni teologiche e spirituali preferendo quelle etiche e sociali

… il vaccino come un intervento salvifico della provvidenza

… Il vaccino è un dogma caduto dal cielo

… Nella Chiesa di oggi tutto sembra traballare tranne il vaccino

… un bene comune in sé e non uno strumento per il bene comune

… Il bene comune non può essere in contrasto con il bene della singola persona, non è qualcosa che si sovrappone al bene delle persone

… “occasione” per una “guarigione globale e rigenerativa”,  verso “trasformazioni della società e del mondo di cui abbiamo assoluta necessità”

… una “conversione

la Chiesa è pronta a collaborare per il nuovo ordine mondiale

       

 

            La nota della PAV

 

Share: